first_image

Comune di

Carcare

Calendario eventi
<< Agosto 2020 >>
L M M G V S D
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

Le Chiese

Chiesa parrocchiale di S. Giovanni Battista

La costruzione della nuova chiesa di Carcare fu iniziata il 24 giugno 1888 e dopo tre anni la parrocchiale venne consacrata da mons. Giuseppe Marello il 7 agosto 1891.
Nella nicchia della facciata campeggia la bella statua in marmo di S. Giovanni Battista. Nel pronao, a sinistra, vi è una statua in marmo bianco della Madonna della Misericordia.
Entrando si rimane stupiti dalla grandezza e dalla maestosità dell'unica navata e dalla volta decorata da Giovanni Borgna di Saluzzo. L'altare maggiore era anticamente collocato dove ora si può ammirare il crocefisso della scuola del Maragliano.
L’ultima cappella è quella artisticamente interessante: gli stucchi e le inquadrature plastiche sono dipinte da Alfredo Luxoro.
Immagine


Chiesa calasanziana di S. Antonio Abate
Conosciuta come "Chiesa del Collegio", la sua prima pietra fu posta il 10 giugno 1621, sul terreno del Lagaccio (donato dai fratelli Castellani agli Scolopi).
L'edificio è incastonato nel complesso scolopico fondato da S.Giuseppe Calasanzio.
La chiesa venne intitolata a S.Antonio Ab. in relazione al trasferimento dell'omonima cappella eretta in precedenza nella chiesa parrocchiale carcarese.
L’aspetto odierno della facciata è romanico, ma in passato aveva guglie e pinnacoli dipinti, tipicamente gotici, ed era stata realizzata su disegno del convittore Massuccone. Al centro si riconosce l'insegna dell'Ordine scolopico, con il monogramma mariano, e lo stemma di Casa Savoia.
L'interno della chiesa è a croce greca e sulla cupola quattro tondi raffigurano i Santi Evangelisti, sul medaglione sopra l'entrata sono affrescati angeli e putti musicanti.
Interessanti, oltre alle tele e alle statue, i monumenti marmorei a illustri e benemeriti Scolopi del passato.
Immagine


Chiesa di Santa Rosalia

Questa chiesa, ora sconsacrata, è stata edificata, per un voto fatto nel XIX secolo alla Santa palermitana da un avvocato carcarese. E’ stata sede della Confraternita dei Battuti o Disciplinati. Negli anni '60 è stata trasformata in cinema e poi in oratorio, oggi è in fase di restauro per diventare teatro.
Immagine
Cappella di San Rocco

In fondo a Via Castellani si trova la cappella di San Rocco (già di San Sebastiano). I Carcaresi nel 1621 accolsero San Giuseppe Calasanzio, fondatore del Collegio delle Scuole Pie e si narra che qui il Santo liberò un ossesso dal demonio.
Dietro all'altare vi è un affresco del '500 raffigurante la Madonna con alla sua sinistra S. Sebastiano e alla destra S. Rocco.
In questa cappella e nel terreno circostante sono sepolti i Padri Scolopi morti prima dei 1664.


Chiesa della Madonna della Neve

Si trova in Via XXV aprile e fu costruita grazie alle offerte dei Carcaresi. A questa cappella era annesso il Camposanto.
Ora l'edificio è adibito ad altro uso.
Immagine


San Giovanni del Monte

Domina le frazioni Bugile Soprano e Sottano ed è la più antica chiesa di Carcare denominata prima Santa Maria di Bozile. Subì diverse ristrutturazioni che la ingrandirono per meglio accogliere il numero crescente dei fedeli e la migliorarono esteticamente. L'ultimo restauro è del 1980, curato di Giovanni Zaffore.

Immagine



Chiesa della Madonna della Pace

La decisione di costruire una chiesa al Vispa fu presa nel 1964. L'inaugurazione avvenne il 22 agosto 1965. L'edificio, progettato dall'architetto Enrico Chiappino, si presenta in forma circolare.

Immagine